Home Sport Lube alla final four di Coppa Italia, battuto Vero Monza 3-1

Lube alla final four di Coppa Italia, battuto Vero Monza 3-1

Lube alla final four di Coppa Italia, battuto Vero Monza 3-1
9
0

Lube Civitanova supera in quattro set Vero Volley Monza (25-23, 25-14, 18-25, 25-19) e per la decima volta consecutiva accede alla final four della Del Monte Coppa Italia SuperLega, che si svolgerà come ormai di consueto a Bologna, sabato 23 e domenica 24 febbraio.

I campioni del mondo, alla prima vittoria del 2020 all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (gremito da 2439 spettatori, per 23934 Euro di incasso), in semifinale dovranno vedersela con la vincente della sfida di domani sera tra Milano e Trento.

La partita

Squadre in campo con i sestetti tipo, con Monza che recupera dunque a pieno regime Kurek. La serata del polacco non è però delle migliori, almeno nel primo set in cui la sua squadra prima recupera 4 punti di svantaggio acciuffando i padroni casa sul 18 pari, poi li lascia scappare nuovamente, e in maniera decisiva, grazie ad un contrattacco di Anzani seguito da un muro di Leal proprio su Kurek (23-20), che fa registrare un deficitario 18% di efficacia sulle schiacciate. Il definitivo 25-23 lo firma Simon.

Senza storia il secondo parziale, spaccato già in avvio da un ottimo turno in battuta di Juantorena, sul quale arrivano due muri di fila di Anzani, quindi altrettanti contrattacchi vincenti di Rychlicki. Lube avanti 8-2, poi 15-8 con un gran numero di Juantorena che mette a terra in maniera a dir poco spettacolare l’ennesimo, prodigioso recupero difensivo di Bruno. Finisce 25-14, con il top scorer Rychlicki (6 punti, 75%) che si riscatta alla grande dopo un parziale d’apertura per lui molto difficile.

Monza però non molla e si aggiudica il terzo set (18-25) con Buchegger al posto di Kurek, prendendo la rincorsa con un gran turno in battuta di Louati (da 9-11 a 9-16 con 2 ace) per poi chiudere trascinata da Dzavoronok (6 punti, 86% in attacco).

Nel quarto, la Cucine Lube guidata magistralmente Bruno (votato Mvp) gonfia i muscoli nel finale, scappando dal 20-19 al 23-19 con i contrattacchi di Rychlicki e Leal. Chiude Simon sul 25-19.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 5, Kovar 1, D’Hulst n.e., Marchsio (l) n.e., Juantorena 14, Massari 1, Leal 16, Rychlicki 8, Diamantini 1, Simon 10, Bruninho 4, Bieniek n.e., Balaso (l). All. De Giorgi.

VERO VOLLEY MONZA: Kurek 4, Calligaro n.e., Dzavoronok 21, Orduna 2, Federici (l) n.e., Louati 12, Goi (l), Galassi, Yosifov 10, Beretta 5, Capelli, Ramirez Pita n.e., Buchegger 8, Sedlacek 1. All. Soli.

ARBITRI. Vagni (Pg); Santi (Pg).

PARZIALI: 25-23 (29′); 25-14 (23′); 18-25 (30′); 25-19 (29′).

NOTE: 2439 spettatori, incasso: 23.934,00 Euro. Lube: 12 battute sbagliate, 5 aces, 10 muri vincenti, 44% in ricezione (16% perfette), 42% in attacco. Monza: 21 b.s., 8 aces, 32% in ricezione (20% perfette); 44% in attacco. Votato miglior giocatore: Bruninho.

I commenti

Bruno: “Oggi è importante festeggiare questo pass per la Final Four di Bologna. Bisogna godersi le vittorie ed equilibrare bene le sconfitte. Dobbiamo migliorare, abbiamo perso continuità nel nostro gioco. La Coppa Italia è un obiettivo che vogliamo raggiungere tanto. Ci danno dei “vecchietti del campionato”? Sì ma l’importante è avere la fame di vincere dentro. Domenica contro Trento per la Champions, altro obiettivo importante. Una nostra possibile vittoria da 3 punti ci darebbe la possibilità di passare il turno. Come dice sempre Fefè, è importante pensare al nostro gioco e avere continuità.”

Osmany Juantorena: “Oggi è stata tosta, Monza è una grande squadra, battono bene, difendono, contrattaccano quindi bravi loro a resistere. Abbiamo sofferto nel primo set, nel secondo la nostra battuta ci ha aiutato molto. Il quarto set si è giocato punto a punto ma abbiamo resistito sacrificandoci tutti per la squadra e conquistando la Final Four di Bologna. Cose da migliorare? Noi dobbiamo aggiustare alcune cose ma dobbiamo essere orgogliosi di tutto quello che è stato fatto e di quello che stiamo facendo. Domani riposiamo poi pensiamo a Trento, intanto godiamoci questa vittoria raggiunta davanti al nostro bel pubblico.”

Ferdinando De Giorgi: “Era importante raggiungere Bologna per giocarci questa ennesima competizione di alto livello. Queste come oggi sono partite che vanno giocate momento per momento. Siamo stati bravi a reagire dopo un terzo set dove abbiamo subito troppo la battuta degli avversari. Questo sarà un buon motivo per lavorare meglio perché sicuramente possiamo fare passi in avanti. Nel quarto set la partita è diventata ancora più dura e l’abbiamo interpretata e giocata bene. Poker a Bologna? L’importante è esserci ma ora pensiamo a domenica contro Trento. In questo mese prima della Final Four giocheremo tanto, avremo pochi allenamenti dunque dovremo essere bravi a migliorare alcune situazioni durante le partite.”

(9)

LEAVE YOUR COMMENT