Home Attualità Fiamme Oro, ricevuti dal Questore i rugbisti Canna e D’Onofrio

Fiamme Oro, ricevuti dal Questore i rugbisti Canna e D’Onofrio

Fiamme Oro, ricevuti dal Questore i rugbisti Canna e D’Onofrio
24
0

Il Questore di Macerata Vincenzo Trombadore ha ricevuto Carlo Canna e Giovanni D’Onofrio, i due giocatori delle Fiamme Oro e della Nazionale Italiana di Rugby ospiti di Overtime Festival.

È stato proprio Trombadore a favorire la presenza dei due atleti a Macerata per il Festival nazionale del racconto e dell’etica sportiva, grazie anche alla disponibilità del Presidente delle Fiamme Oro Francesco Montini e del Direttore Sportivo Claudio Gaudiello che hanno creduto nella valenza di Overtime.

Vincenzo Trombadore. Nella foto in alto: il Questore con Giovanni D’Onofrio, Michele Spagnuolo e Carlo Canna

Il Questore ha da tempo avvicinato le Fiamme Oro Rugby alla Società del Macerata Rugby, mosso dall’opportunità di crescita organizzativa e tecnica della realtà sportiva locale nel mondo della palla ovale.

L’obiettivo è di implementare la partecipazione e l’interesse dei giovani per questo sport, veicolando sani principi nel rispetto della legalità e forme di partecipazione condivisa nelle attività di prevenzione.

Gli atleti Canna e D’Onofrio hanno affermato di aver accettato subito l’invito del Questore Trombadore, definendolo Dirigente di Polizia sempre vicino alle esigenze logistiche e operative delle Fiamme Oro Rugby.

Il Direttore del Festival, Michele Spagnuolo, da parte sua ha ringraziato Trombadore per aver portato a Overtime Carlo Canna e Giovanni D’Onofrio, che hanno incontrato gli studenti dell’ITE Gentili, insieme al Vice questore Edoardo Polce, per parlare di legalità ed etica sportiva.

I due atleti, rispondendo alle domande del moderatore Valerio Calzolaio, hanno portato agli studenti la testimonianza importantissima del loro rapporto con lo sport e dell’esperienza legata al rugby, spiegando cosa vuol dire essere giocatori professionisti in campo e fuori, durante la competizione e nella vita di tutti i giorni.

(24)

LEAVE YOUR COMMENT