Home Cultura Civitanova Marche, due mostre di Adriano Venturelli

Civitanova Marche, due mostre di Adriano Venturelli

Civitanova Marche, due mostre di Adriano Venturelli
38
0

A Civitanova Marche presentate due esposizioni d’arte contemporanea del Maestro modenese Adriano Venturelli. La prima si intitola “Colors”, verrà inaugurata venerdì 17 luglio alle 19.30 nella palazzina nord del Lido Cluana e rimarrà aperta fino al 7 agosto. L’altra, “Gli amici del criminale Cesare Battisti”, si terrà nello spazio multimediale San Francesco di Civitanova Alta dal 24 luglio al 12 agosto.

Nella sala della Giunta comunale, il maestro Venturelli ha illustrato alla stampa le due mostre, insieme all’assessore comunale alla Crescita culturale Maika Gabellieri, al Maestro Fausto De Nisco, al critico d’arte e giornalista Michele Fuoco, al curatore d’arte Stefano Danieli e all’emotional art counselor Francesca Giovando.

“In una palazzina appena ristrutturata per accogliere degnamente i momenti dedicati all’Arte – ha detto l’assessore Maika Gabellieri – inauguriamo venerdì la bellissima mostra del Maestro Venturelli, espressione di gioia e di felicità dopo un periodo drammatico. A Civitanova Alta, invece, un messaggio di attenzione al sociale e agli eventi che connotano la nostra storia e la nostra società. Quella di Venturelli non è un’arte fine a se stessa, ma una ricerca di un dialogo tra la sensibilità di un artista e la realtà, un tentativo di rispondere al buio con il colore, alle armi con l’arte”.

L’artista prende posizione con i suoi colori e intraprende una lotta contro la follia dell’uomo e contro un nemico invisibile rappresentato in questo periodo di pandemia da un virus mortale che toglie la vita e la libertà personale.

civitanova
Adriano Venturelli

“Sono un artista – ha affermato Adriano Venturelli – e come tale amo esprimere i miei pensieri ed emozioni attraverso l’uso della pittura, con questo mezzo è mia intenzione reagire con proiettili di colori… molti, moltissimi proiettili, uso una mitragliatrice di pennelli per moltiplicarne le infinite tonalità, partendo dai primari rosso, giallo, blu, per poi arrivare ai secondari, arancio verde viola e cosi con tutte le infinite varianti possibili”.

La mostra “Colors” è costituita da una trentina di tele medie e gradi nate come reazione all’attentato al Bataclan di Parigi ed è accompagnata dal messaggio “il colore come luce di speranza e fraternità – la fine del Covid-19”.

“Gli amici del criminale Cesare Battisti” presenta una quindicina di tele di grandi dimensioni alle quali Venturelli lavora da un decennio. In questa formula ampia saranno esposte in prima nazionale a Civitanova Alta.

Adriano Venturelli è nato a Formigine, in provincia di Modena, nel 1953, studia all’Istituto d’Arte Venturi di Modena e consegue il diploma in pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Bologna. Nel 1975 la sua prima personale presso la Galleria “Effemeridi” di Modena, cui sono seguite altre personali e collettive (a Milano, Venezia, Bari, Bologna, Madrid, Londra). Ha partecipato nel 1986 alla XLII Esposizione Internazionale d’Arte Biennale di Venezia, incentrata sul tema “Arte e Scienza”.

Info: www.comune.civitanova.mc.it

(38)

LEAVE YOUR COMMENT