Home Sport Champions volley: Lube ai playoffs 6. Battuto l’Izmir 3 a 1
  Previous Video "Più cultura, meno paure". Forum del Partito Democratico
  Next Video Prima Giunta "digitale" al Comune di Macerata

Champions volley: Lube ai playoffs 6. Battuto l’Izmir 3 a 1

31
0

Missione compiuta! La Lube batte ancora l’Izmir nella gara di ritorno e si qualifica per i “Play off”6 di Champions League.

I marchigiani hanno la meglio sulla formazione turca che per buona parte del match crea difficoltà alla squadra di Blengini dimostrando di essere arrivati a Civitanova per ribaltare il 3-0 dell’andata. Lube in campo con Cester al fianco di Podrascanin al centro e Kovar secondo libero mentre non ci sono novità nel sestetto ospite rispetto alla gara in Turchia.

Izmir subito in palla con una buona serie al servizio di Rouzier che firma il 3-7. Biancorossi che rispondono a tono con la battuta di Christenson: l’americano manda in crisi la ricezione avversaria e permette alla Lube di ricucire subito lo svantaggio (6-7). Un attacco di Cebulj vale il primo vantaggio della squadra di casa che s’invola sul 12-8 grazie a due ace di Juantorena. Muro e servizio dei cucinieri girano a meraviglia con Podrascanin che firma il 16-11 e Cester autore del 21-13. Gli ospiti provano a farsi sotto ma ormai è troppo tardi il set si chiude sul 25-14.

Secondo set che si apre con il primo importante break dei turchi: dal 6 pari al 6-11 favorito dal servizio di Rouzier e da alcuni errori in contrattacco della Lube. Blengini sostituisce un poco lucido Miljkovic per Fei e Juantorena per Priddy. I marchigiani faticano a tenere il passo degli avversari che s’involano sul 14-20 e sembrano poter chiudere facilmente la pratica. Civitanova non ci sta e prova a rialzare la testa rimontando dal 18-24 sino al 23-24 grazie al servizio di Cester ma chiudere i giochi ci pensa Borges che mette a terra la palla del 23-25 per gli ospiti.

Nel terzo set la Lube è decisa a chiudere i giochi qualificazione. Dentro Stankovic per Cester, rientra Juantorena e Fei che rimane in campo. Ed è proprio lo stesso Fei in coppia con Stankovic che lanciano i biancorossi sull’8-6. Rouzier tiene a galla Smirne che non molla. E’ però solo un lampo dei turchi: i cucinieri scattano infatti sul + 4 con Stankovic e Juantorena. L’italo-cubano è protagonista anche del muro che vale il 17-12. A mettere in cassaforte il set ci pensano Fei con l’ace del 22-16 ed ancora lo stesso Juantorena che mette a terra gli ultimi tre punti e regala ai suoi la qualificazione ai playoff 6.

Nel quarto set si va avanti punto a punto sino al 10-9 della Lube messo a terra da Priddy. Ancora equilibrio fino al 17 pari. Poi il servizio dello statunitense scava il solco del 19-17 per i cucinieri, subito annullato dal controbreak dei turchi a muro 19-20. Si procede palla su palla fino ai vantaggi. La Lube è lucida ed annulla cinque palle set all’Izmir prima di chiudere il match sul 31-29 con il muro di Christenson.

 

lubec1

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Fei 10, Parodi 1, Juantorena 12, Vitelli n.e., Stankovic 9, Priddy 6, Kovar (L), Christenson 2, Cester 7, Grebennikov (L), Miljkovic, Corvetta n.e., Cebulj 9, Podrascanin 15. All. Blengini.

ARKAS IZMIR: Yonet n.e., Rouzier 21, Borges 13, Shoji 3, Gokgoz 3, Capkioglu 5, Koc 2, Gulmezoglu, Bravo 7, Sikar, Vigrass 7, Karatas (L). All. Hoeg.

ARBITRI: Krticka (CZE) – Nastase (RUS)

PARZIALI: 25-14 (21′), 23-25 (28′), 25-18 (23′), 32-30 (35′).

NOTE: Lube bs 18, ace 7, muri 13, errori 11, ricezione 54% (27% prf), attacco 49%. Arkas bs 18, ace 4, muri 6, errori 11, ricezione 57% (19% prf), attacco 43%.

(31)

LEAVE YOUR COMMENT