Home Cultura San Severino Marche, Matteo Petracci racconta la Banda Mario

San Severino Marche, Matteo Petracci racconta la Banda Mario

San Severino Marche, Matteo Petracci racconta la Banda Mario
290
0

Domenica 27 gennaio, ore 17 a San Severino Marche nella sede dell’associazione culturale “La Zattera”, in occasione del Giorno della Memoria, incontro con lo storico e scrittore Matteo Petracci, promosso dalla sezione Anpi “Cap. Salvatore Valerio”, dall’associazione culturale “La Zattera” e dal Comune di San Severino Marche.

Matteo Petracci presenta la sua ricerca ““Partisan, Partizan, Partisaanka” sulla Banda Mario, gruppo partigiano che operò sul Monte San Vicino, esempio di accoglienza e integrazione, la cui composizione era multietnica.

Al suo interno si parlavano almeno otto lingue diverse, si professavano tre religioni (cristiana, ebraica e musulmana) e c’era anche chi non professava nulla.

Mario Depangher, il loro comandante, è stato in grado di trasformare donne e uomini diversi in un’agguerrita formazione militare.

Il racconto di quell’esperienza trasmette ancora oggi un messaggio molto significativo.

Nella foto d’epoca una parte della banda, in piedi partendo da sinistra si possono riconoscere Nicola Budrinie e Mirco Gubic (jugoslavi), Ivan Dovcopoli e Stefan Ponomarenco (russi), Mosé Di Segni (ebreo), Frane Tralaja (jugoslavo), Don Lino Ciarlantini, Cesare Manini, Ivan Rienicenco (russo) e Cesare Cecconi Gonnella. In basso, invece, sempre da sinistra, Raico Giuric (jugoslavo), Bruno Taborro, Vassili Simonenco e Ivan Vasilienco (russi), “Carletto” Abbamagal (etiopico), Sergio Cernievev (russo), Luigi Verdolini e, infine, Mate Gispic (jugoslavo).

(290)

LEAVE YOUR COMMENT