Home Attualità Prefettura, riunione Comitato Sicurezza sull’emergenza Covid-19

Prefettura, riunione Comitato Sicurezza sull’emergenza Covid-19

Prefettura, riunione Comitato Sicurezza sull’emergenza Covid-19
225
0

La Prefettura di Macerata ha tenuto nella giornata di mercoledì la riunione, in modalità da remoto, del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. All’incontro, presieduto dal Prefetto Flavio Ferdani, hanno preso parte i vertici delle Forze dell’Ordine, il direttore dell’Azienda sanitaria regionale, il referente dell’ATS 15 e i sindaci dei Comuni di Macerata, Appignano, Civitanova Marche, Corridonia, Mogliano, Montecassiano, Petriolo, Pollenza, Potenza Picena, Recanati, Tolentino, Treia e Urbisaglia.

Oltre al punto di situazione sull’andamento delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, è stata affrontata la  problematica relativa alla gestione del tracciamento dei contatti la cui risoluzione è stata ritenuta da parte dei sindaci presenti di fondamentale importanza nella lotta alla pandemia.

Nella riunione della Prefettura, sono state poi evidenziate le peculiari criticità dei singoli territori cui i rappresentanti degli enti locali si trovano a far fronte. Criticità che attengono non solo alla presenza di posti nelle strutture sanitarie ma anche ad aspetti di tipo sociale connessi all’emergenza in atto.

Al riguardo il dirigente dell’Asur Marche, dopo aver rappresentato la situazione epidemiologica della Regione e in particolare dopo aver illustrato le criticità nella provincia di Macerata, ha offerto la massima collaborazione nell’individuazione di tutte le misure necessarie per il superamento delle problematiche evidenziate nel flusso di comunicazione dei tracciamenti e ha fornito risposte ai quesiti posti dai sindaci, recependo alcune loro proposte avanzate in un clima di unità e di massima collaborazione.

Il dirigente ha poi sottolineato la necessità che ciascuno, per quanto di propria competenza, apporti il proprio contributo nella lotta alla pandemia, non solo sotto il profilo sanitario ma anche in tema di pubblicizzazione delle regole di condotta e di impegno sul piano sociale nel contrasto alla diffusione del contagio e ai derivanti problemi. Un impegno sinergico che, in questo momento, si rivelerebbe di fondamentale importanza per evitare ulteriori pressioni sulle strutture sanitarie.

In questo senso il Prefetto Ferdani, anche in ragione dell’annunciata ordinanza del Presidente della Regione Marche al fine di disinnescare ogni possibile occasione di assembramento in linea con quanto previsto con l’ultimo d.p.c.m., ha voluto ulteriormente sensibilizzare le Forze dell’Ordine a svolgere, in stretta collaborazione con le polizie locali e la polizia provinciale, una costante attività di monitoraggio e controllo delle zone interessate da forme di concentrazione di persone nonché degli spostamenti non giustificati, secondo le motivazioni previste dal d.p.c.m dello scorso 3 novembre.

(225)

LEAVE YOUR COMMENT