Home Cultura A più voci, mostra degli studenti dell’Accademia di Belle Arti

A più voci, mostra degli studenti dell’Accademia di Belle Arti

A più voci, mostra degli studenti dell’Accademia di Belle Arti
101
0

Inaugurazione a Macerata della mostra ‘A più voci’, realizzata dall’Accademia di Belle Arti di Macerata, con una speciale anteprima del nuovo spazio espositivo dedicato ai giovani artisti, GABA.MC Young, in via Gramsci 55 a Macerata. Oltre trenta ragazze e ragazzi hanno dato vita ad una collettiva curata da Marina Mentoni, Paolo Gobbi e Rossella Ghezzi con la collaborazione di Matteo Catani per la videoinstallazione olografica. Le opere si ispirano al programma musicale del concerto tenuto dal Quartetto Alea in serata al Teatro Lauro Rossi, con l’esecuzione di brani di Arvo Pärt e Salvatore Sciarrino.

Presenti alla cerimonia la direttrice dell’Accademia Paola Taddei, la presidente e il direttore artistico dell’associazione Appassionata Daniela Gasparrini e David Taglioni. Appassionata, nell’ambito delle sue iniziative per i giovani e degli incontri “Fuori dal Pentagramma”, ha promosso in precedenza un intro tra i musicisti e gli studenti del Liceo Classico Linguistico Leopardi e dell’IIS Garibaldi.

“La pratica della musica insegna il rispetto degli altri, la disciplina: è una metafora molto importante della vita, un’esperienza tutta da vivere”, ha detto durante l’incontro Gabriele Giampaoletti, musicista del Quartetto ALEA.

Studenti e docenti dell’Accademia di Belle Arti con la direttrice Paola Taddei

“Il respiro è inteso come dimensione introspettiva per formulare un nuovo linguaggio espressivo”, ha spiegato la docente Mentoni introducendo la mostra ai numerosi intervenuti, “le opere degli studenti cercano di restituire quella dimensione”.

I lavori sono di Elisa Alanis, André Nicole Barzanti, Antony Bufali, Daria Carpineti, Gaia Rosita Cecere, Luca Cingolani, Luna Hoei Cini, Anna Coluccio, Maria Rosaria Consolo, Maria Carmen Di Lucia, Laura Galetti, Aurora Guazzaroni, He Cong, He Xing Yi, Rebecca Lamona, Li Sai Tong, Elisa Moretti, Ludovica Pesiri, Rebecca Quintavalle, Madalina Rossi, Fausto Nicola Sacripanti, Alice Schmidt, Mandy Verivé, Wang Lingxiang, Xia Chenxiang, Yang Chan. Alla realizzazione della videoinstallazione olografica hanno lavorato Margherita Cantiani, Agata Ciula, Valerio Massimo D’Ascanio, Leonardo Destro, Alessandro Foschi, Davide Lupi, Silvia Olivotto, Sara Postini, Riccardo Seri, Andrea Veramonti, Xu Jing Xuz e Zhang Tian Yu.

L’esposizione resta aperta con ingresso gratuito fino al 21 gennaio, dalle 16 alle 18.30. Il prossimo appuntamento con i Concerti di Appassionata è per il 27 gennaio alle 21, in programma Dejan Bogdanović (violino) e Gabriele Vianello (pianoforte).

(101)

LEAVE YOUR COMMENT