Home Attualità Neve e sisma: utenze Enel quasi normalizzate, frazioni tutte assistite

Neve e sisma: utenze Enel quasi normalizzate, frazioni tutte assistite

Neve e sisma: utenze Enel quasi normalizzate, frazioni tutte assistite
41
0

Tutte le frazioni marchigiane sono state raggiunte. Ancora qualche problema in alcune frazioni dell’Ascolano, dove comunque sono assicurati l’assistenza sanitaria, i soccorsi e la distribuzione dei generi di prima necessità alle famiglie rimaste nelle loro case.

Scendono a 600 le utenze Enel ancora interrotte nell’ascolano, mentre va verso la normalizzazione la situazione del Maceratese e del Fermano.

Il Centro Funzionale Multirischi della Protezione Civile dopo i sopralluoghi eseguiti con gli esperti AINEVA (Associazione interregionale neve e valanghe) ieri e oggi, ha diramato un’allerta ai Comuni e agli enti locali per le problematiche legate a neve e valanghe. L’avvertenza è di prestare la massima attenzione al possibile innesco di fenomeni con possibili valanghe anche di piccole dimensioni, non solo nelle aree già conosciute, ma anche su tutti i versanti con forti accumuli di neve lungo le scarpate delle reti viarie.

Si consiglia la ricorrente consultazione del bollettino meteo e del bollettino di criticità al sito http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Protezione-Civile/Previsione-e-Monitoraggio\Bollettini. La Sala operativa unificata permanente è in funzione h24 come punto di raccordo per lo scambio di informazioni e la comunicazione su situazioni di criticità.

Domani sono in programma ricognizioni con mezzo aereo ed esperti neve e valanghe sui Sibillini da Sarnano, Ussita, Visso, Bolognola, Monte Sibilla, Foce di Montemonaco, Monte Vettore, Acquasanta, Arquata.

I soccorritori stanno evadendo tutte le richieste sia nel maceratese che nell’ascolano anche per quanto riguarda la fornitura di fieno agli allevatori.

(41)

LEAVE YOUR COMMENT