Home Turismo Macerata, Marchestorie alla scoperta del Borgo di Villa Ficana

Macerata, Marchestorie alla scoperta del Borgo di Villa Ficana

Macerata, Marchestorie alla scoperta del Borgo di Villa Ficana
18
0

Da venerdì 9 a domenica 11 settembre l’ottocentesco Borgo di Villa Ficana a Macerata sarà protagonista di “Terracruda – Le stazioni del tempo”, iniziativa nel programma di Marchestorie, la manifestazione itinerante ideata dalla Regione Marche, in collaborazione con AMAT e Fondazione Marche Cultura.

Quest’anno la seconda edizione di Marchestorie si tiene dal 2 al 18 settembre in diverse località della regione, finalizzata alla riscoperta di luoghi, cibi, miti e leggende millenarie dei borghi, attraverso eventi di spettacolo che interpretano racconti e tradizioni propri della loro identità storica o contemporanea.

Nel Borgo di Villa Ficana a Macerata, fino a domenica 11 settembre, sarà in programma tutte le sere alle 19.15 un evento principale, “Terracruda – Le stazioni del tempo” appunto.

E’ il frutto del lavoro degli artisti Isabella Carloni, autrice e performer vocale, Francesco Savoretti, percussionista della tradizione mediterranea, e Paolo Bragaglia, compositore ed esperto di sonorità elettroniche, che traducono nel linguaggio performativo e visivo il substrato culturale sedimentato nelle case di “terra cruda” e si fanno messaggeri di una memoria che trae la sua forza dal mito per dialogare e rinnovare il presente.

Macerata

Ogni sera, inoltre, alle 17 e alle 20, verranno effettuate visite guidate al borgo, alla Casa Museo e all’Officina dei mestieri, a cura dell’associazione Gruca, mentre dalle 17 alle 21 sarà possibile visitare gratuitamente la mostra fotografica “Gli ex voto tra devozione  popolare e testimonianza del passato”, realizzata dall’Associazione OZ in collaborazione con la Diocesi Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, a cura dello storico Miguel Senra Hermana.

Sabato 10, dalle 19 in programma la degustazione di prodotti tipici del territorio e delle eccellenze nei locali del quartiere e nei ristoranti aderenti. Alle 20.30 letture itineranti “Dialetto, contadini e devozione popolare” tratte dal libro “Me sa mijj’anne- Ovviro le avventure e le disavventure de òtto generazziò de contadì de le parte de Macerata”, di e con Silvano Fazi. Attività a cura dell’Associazione Gruca.

Domenica 11, avrà luogo il laboratorio esperenziale, per adulti e bambini, “Espressioni artistiche con la terra” pensato per far conoscere e sperimentare le peculiarità delle diverse tipologie di terre e pigmenti che saranno utilizzati per la creazione di manufatti ispirati al borgo, ai personaggi che vi hanno abitato e alle storie che conserva e racconta. Le attività saranno a cura dell’Associazione Culturale Ricreativa OZ.

Prenotazioni e informazioni www.ecomuseoficana.it , tel. 0733.470761, mail museovillaficana@gmail.com.

(18)

LEAVE YOUR COMMENT