Home Attualità Macerata, il sindaco Parcaroli visita le Giornate FAI d’Autunno

Macerata, il sindaco Parcaroli visita le Giornate FAI d’Autunno

Macerata, il sindaco Parcaroli visita le Giornate FAI d’Autunno
23
0

Le Giornate FAI d’Autunno a Macerata hanno avuto tra i visitatori il sindaco Sandro Parcaroli. A sorpresa, domenica il primo cittadino del capoluogo si è presentato nell’atrio della Facoltà di Giurisprudenza in Piaggia dell’Università, dove il FAI era impegnato nell’apertura dell’Istituto di Medicina Legale che fa parte dell’Ateneo maceratese, del Museo della Goliardia e dell’Aula Sacrestia.

Diligentemente in fila con gli altri presenti, Parcaroli ha misurato la temperatura nella postazione della Croce Rossa, partner del Fondo Ambiente Italiano. Poi ha seguito la visita guidata condotta dalle Guide Turistiche delle Marche.

Durante l’itinerario, il sindaco in particolare si è soffermato con commozione davanti ai documenti del prezioso fondo archivistico sulle Fosse Ardeatine custodito dall’Università di Macerata.

macerata
Sandro Parcaroli e Maria Paola Scialdone

Al termine, Sandro Parcaroli ha rivolto parole di apprezzamento sia agli altri i visitatori sia ai volontari del Fondo Ambiente iIaliano che rendono possibili ogni anno le aperture dei beni culturali del territorio, lodando molto soprattutto il coinvolgimento dei giovani volontari, quasi tutti studenti o laureati dell’Ateneo maceratese, e indicando in loro il motore e i destinatari primi della politica culturale che intende portare avanti sul territorio.

Il sindaco ha poi sottolineato l’importanza di garantire la continuità della già pluriennale collaborazione fra il Comune e la Delegazione FAI di Macerata, garantendo a quest’ultima un più saldo radicamento negli spazi comunali e impegnandosi anche in prima persona a risolvere l’annosa questione della sede per la Delegazione, da tempo vacante.

Parcaroli non ha mancato di sottoscrivere generosamente una tessera da socio sostenitore della Fondazione. La Capodelegazione Maria Paola Scialdone ha consegnato personalmente la tessera FAI al sindaco e Annalù Rinaldi, volontaria FAI, lo ha decorato con la consueta spilla del Fondo Ambiente Italiano.

macerata

Sabato 24  e domenica 25 ottobre (ore 10.00-13.00 e 14.30-18.00), sempre per le Giornate FAI d’Autunno, sarà ancora possibile visitare l’Istituto di Medicina Legale, il Museo della Goliardia e l’Aula Sacrestia, gioielli del Dipartimento di Giurisprudenza. Questa apertura è stata scelta dal FAI nazionale come chicca dell’edizione marchigiana delle Giornate Fai d’Autunno.

L’Istituto di Medicina Legale conserva una serie di straordinarie ceroplastiche anatomiche dell’Ottocento e pregevoli cartapeste anatomiche di manifattura francese di metà Ottocento. Dello stesso periodo anche l’Atlante anatomico in folio, dipinto a mano conservato nell’Istituto e reso per la prima volta accessibile a un pubblico di non addetti ai lavori.

Di straordinario valore documentario e di toccante umanità è il materiale inedito custodito nell’archivio dell’Ateneo maceratese relativo alle indagini medico-legali condotte da Attilio Ascarelli sulle 335 salme dei martiri delle Fosse Ardeatine. Si tratta di verbali scritti a mano, dattiloscritti, biografie di circa 230 martiri, materiale fotografico e le famose liste del questione Caruso. Un vero tesoro, quest’ultimo, di estrema rilevanza per gli studiosi e di interesse per la collettività sensibile al tema della Memoria.

Le Guide Turistiche delle Marche, Daniela Perroni e Patrizia Molinari, da sempre al fianco del FAI, guideranno i visitatori anche alla scoperta dell’aula Sacrestia e delle tradizioni goliardiche che hanno caratterizzato nei secoli la vita studentesca.

(23)

LEAVE YOUR COMMENT