Home Turismo Macerata alla Bit di Milano presenta stagione lirica, Musicultura e musei

Macerata alla Bit di Milano presenta stagione lirica, Musicultura e musei

Macerata alla Bit di Milano presenta stagione lirica, Musicultura e musei
50
0

Macerata in vetrina a Milano, alla Borsa Internazionale del Turismo (BIT) ospite nello stand della Regione Marche che, sotto lo slogan della nuova campagna promozionale ViviAmo le Marche, presenta le eccellenze del nostro territorio nella nuova location MilanoFieraCity.

Il sindaco Romano Carancini ha messo in primo piano, con le bellezze di della città, il Macerata Opera Festival che quest’anno porta in scena l’Oriente, l’arena Sferisterio e il Festival della canzone d’autore Musicultura. Eccellenze di Macerata, con una stagione lirica che in pochi anni ha triplicato le vendite dei biglietti e che offre un festival di 20 giorni fatto di incontri, mostre, eventi come la straordinaria Notte dell’Opera.

BIT2

Presente alla Bit anche l’assessore Stefania Monteverde che si è intervenuta parlando della Rete Macerata Musei, da Palazzo Buonaccorsi con la sala dell’Eneide e i tesori dell’arte contemporanea, all’Ecomuseo di Villa Ficana per finire a Palazzo Ricci con la straordinaria collezione d’arte del Novecento Italiano.

Non sono mancati, naturalmente, riferimenti alla Torre civica e all’orologio astronomico, al buon cibo e al buon vino.  A fare da sfondo alle presentazioni i video di Alia Simonicini.

Il vice sindaco Monteverde ha preso parte anche alla tavola rotonda Voglia di ricominciare, condotta da Aldo Bonomi, sociologo ed esperto di settore, alla quale hanno preso parte Moreno Pieroni, assessore al Turismo della Regione Marche, Flavio Corradini Rettore dell’Università di Camerino, Maurizio Tosoroni, Fabio Renzi segretario Symbola, Daniela Tisi direttrice della Rete Museale dei Sibillini e Gilberto Santioni direttore dell’Amat.

(Nelle foto: il vice sindaco Stefania Monteverde nello stand della Regione Marche alla Bit e un momento della tavola rotonda)

(50)

LEAVE YOUR COMMENT