Home Sport Lube vince in Champions, ancora trasferte a Padova e Istanbul

Lube vince in Champions, ancora trasferte a Padova e Istanbul

Lube vince in Champions, ancora trasferte a Padova e Istanbul
31
0

La Lube Civitanova ha iniziato in Repubblica Ceca il suo percorso in Champions League, appena ritornata dal successo nel Mondiale per Club in Brasile. Espugnato il campo del Jihostroj Ceske Budejovice in quattro set (18-25, 25-21, 13-25, 22-25). I campioni del Mondo hanno gestito bene la fatica accumulata nei viaggi e si sono presi i tre punti. Altra trasferta domenica prossima a Padova in Superlega.

Biancorossi dominatori nel primo e terzo set, mentre i padroni di casa (5 ace e 7 muri), spinti da un palasport piccolo e tutto esaurito, danno da filo da torcere a Juantorena (top scorer con 18 punti) e compagni nel secondo set e nei punti finali del quarto. La Lube mantiene la freddezza giusta e chiude la gara con Kovar tra i protagonisti. Prossimo appuntamento europeo giovedì 19 a Istanbul contro il Fenerbahce.

La partita

Coach De Giorgi sceglie al centro la coppia Bieniek-Anzani, per il resto la formazione già vista al Mondiale per Club: Bruno-Rychlicki (Ghafour causa problemi alla schiena non ha preso parte alla trasferta), Juantorena-Leal, Balaso libero. I cechi schierano De Amo regista in diagonale con Krestan, al centro Todua e Mach, in banda Mechkarov-Michalek, Krystof libero.

Subito break Cucine Lube Civitanova grazie agli errori in attacco di Mecharov e Michalek (2-5), Anzani e Bieniek lavorano bene al centro annullano due possibili contrattacchi dei cechi che sbagliano ancora (4-8). Sempre Bieniek, stavolta al servizio, dà il via (5-10) allo strappo più importante del parziale perfezionato dai contrattacchi di Leal e Juantorena (7-15). I cucinieri amministrano il vantaggio con Rychlicki (4 punti nel set) e chiudono senza problemi 18-25.

Partenza in salita nel secondo set, con il servizio float di Mechkarov che regala ai cechi un parziale di 5-0 (5-2) mandando in crisi la ricezione biancorossa. Il Jihostroj cresce in attacco e continua a spingere in battuta (ace Mechkarov, 9-5, De Amo 12-8), c’è Kovar in campo per Leal, Juantorena non trova le mani del muro e i cechi volano a +5 (15-10). Kovar e Anzani portano la Cucine Lube al -2 (16-14), Michalek (62% in attacco) non passa (17-16) ma da quel momento in poi il Ceske Budejovice con tenacia ottiene sempre il cambio palla per poi strappare il set con due muri consecutivi su Rychlicki e Kovar (25-21). Non bastano i 6 punti di Juantorena.

Subito reazione Cucine Lube nel terzo set: Kovar (rimasto in campo per Leal) è protagonista dell’1-7 iniziale che lancia i biancorossi: il servizio biancorosso ora fa sentire la sua pressione (ace Rychlicki, 2-9), Michalek sbaglia due volte (3-12) ed il parziale è virtualmente chiuso. C’è tempo per due colpi strappa-applausi di Kovar e Juantorena (8-18 e 10-21), il set finisce 13-25 con un super 80% in attacco per i biancorossi, Kovar 6 punti con l’86%.

I biancorossi vogliono chiudere il discorso, con Bieniek-Juantorena scappano al +3 (5-8), ancora Kovar e l’italo-cubano allungano ancora (8-14). Dvorak inserisce Zmrhal per Mechkarov, il ceco firma anche un ace (11-15) ma Kovar rimette subito le distanze (11-17) in contrattacco. Arriva la reazione del Ceske Budejovice con Zmrhal e Mach a muro (17-19), sfuttando anche l’errore di Anzani: Kovar firma il nuovo +4 (18-22), poi sbaglia (20-22) ma la Cucine Lube tiene in nervi saldi (22-25).

Il tabellino

JIHOSTROJ CESKE BUDEJOVICE: Mechkarov 4, Mach 11, Krestan 17, Michalek 11, Ondrovic, De Amo, Krystof (l), Todua 9, Fila, Ulc n.e., Sotola n.e., Zmrhal 6, Emmer n.e.. All.: Dvorak.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 12, Kovar 13, D’Hulst n.e., Marchisio (l), Juantorena 18, Massari n.e., Leal 2, Rychlicki 14, Diamantini n.e., Simon n.e., Bruno, Bienek 10, Balaso (l). All.: De Giorgi.

ARBITRI: Medvid (UKR), Oleynik (RUS).

PARZIALI: 18-25 (26’), 25-21 (26’), 13-25 (21’), 22-25 (29’).

NOTE: C.Budejovice: 13 battute sbagliate, 5 aces, 7 muri vincenti, 48% in ricezione (22% perfette) 45% in attacco. Lube: 14 b.s., 5 aces, 4 m.v., 61% in ricezione (29% perfette) 59% in attacco.

I commenti

Osmany Juantorena: “Siamo stati bravi a cancellare l’emozione di quanto fatto qualche giorno fa e ripartire mettendo la testa in una manifestazione difficile come la Champions League. Non siamo stati perfetti ma non siamo delle macchine, l’importante era vincere e l’abbiamo fatto, dobbiamo essere contenti di questi primi tre punti europei. Noi siamo calati un po’ dopo il primo set e loro si sono caricati con il pubblico e hanno meritatamente vinto il secondo set: bravi noi a spingere nel terzo e quarto set chiudendo il discorso”.

Kamil Rychlicki: “E’ stato un buon inizio visto che veniamo da un viaggio faticoso e abbiamo conquistato tre punti importanti in trasferta. Bisogna sempre lottare e anche oggi siamo usciti vincenti, anche contro la stanchezza. E ora pensiamo già al campionato italiano con la trasferta di Padova”.

Simone Anzani: “Era doveroso iniziare il percorso europeo con una vittoria, specialmente dopo il successo al Mondiale per Club. La Champions League è sempre complicata e ci sarà da combattere, l’abbiamo visto oggi nel secondo set: bravi a reagire e restare compatti nei momenti di difficoltà. I nostri avversari sono stati aggressivi in battuta ma alla fine il nostro valore è venuto fuori, portiamo a casa questa vittoria”.

(31)

LEAVE YOUR COMMENT