Home Economia Le Marche a Parma per Cibus, Fiera dell’agroalimentare italiano

Le Marche a Parma per Cibus, Fiera dell’agroalimentare italiano

Le Marche a Parma per Cibus, Fiera dell’agroalimentare italiano
11
0

Le Marche saranno presenti a Cibus 2022, evento di riferimento dell’agroalimentare italiano, a Parma dal 3 al 6 maggio, con un’aspettativa di oltre 60 mila visitatori e più di 3 mila aziende espositrici.

Parteciperanno 44 imprese marchigiane, 13 delle quali ospiti della collettiva regionale (Padiglione 7-8 Stand F012) promossa dalla Regione Marche e dall’Azienda Speciale “LINFA” della Camera di Commercio delle Marche.

Questa edizione della Fiera, dedicata al made in Italy agroalimentare, affronterà i temi legati ai rapporti tra industria e distribuzione, tra filiera agricola e redditività delle imprese, la ristorazione del futuro e il ruolo dei prodotti Dop e Igp negli assortimenti.

marche
Mirco Carloni

“La Regione Marche – evidenzia il vicepresidente regionale e assessore all’Agricoltura Mirco Carloni – si presenta a Parma forte di 44 imprese che offrono uno spaccato importante e qualificato dell’agroalimentare marchigiano e delle sue filiere. In un contesto internazionale caratterizzato dall’incertezza, i nostri imprenditori stanno dimostrando grande responsabilità e lungimiranza, continuando a investire e a guardare al futuro, come dimostra l’alta partecipazione sia a questa edizione di Cibus, che al Vinitaly di qualche settimana fa, per il settore vino. Per questo motivo la Regione Marche rilancia e rafforza il sostegno al comparto ‘food’ predisponendo nuovi bandi del Programma di sviluppo rurale che metteranno a disposizione ben 36 milioni di euro per l’industria agroalimentare, destinati alla realizzazione di investimenti in forma individuale o di filiera”.

Il 3 maggio, negli spazi della collettiva – alla presenza del vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni, del presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini e del presidente dell’Azienda Speciale “LINFA” Simone Mariani – si terrà un confronto con le filiere presenti in fiera.

Ognuno degli imprenditori partecipanti all’incontro porterà il punto di vista e le esigenze del comparto rappresentato, riguardo a temi fondamentali, quali la sostenibilità ambientale, la competitività, la sicurezza alimentare, l’economia circolare, l’innovazione e packaging, la digitalizzazione, la formazione e management e la promozione di filiera e di distretto.

“Dopo il successo della settimana dell’Agroalimentare a Dubai e il debutto in fiera a Barcellona con Alimentaria prima di Pasqua –  spiega il presidente della Camera di Commercio Gino Sabatini  –, continua la promozione 2022 in presenza del food marchigiano che ci vede, con la Regione e tramite il braccio operativo della nostra azienda speciale LINFA, sostenere un settore fondamentale della nostra economia perché capace di veicolare, con eccellenze enogastronomiche, anche il patrimonio naturalistico e culturale dei luoghi in cui le produzioni affondano le loro radici. All’iniziativa di Parma adotteremo la formula già sperimentata con successo ad altri eventi fieristici come il Micam: la parola alle imprese, le protagoniste dell’economia. Il loro sguardo è la pietra angolare su cui costruire ogni strategia di rilancio e promozione del comparto e del territorio. Un territorio per cui il food&wine sono comparti cruciali che contano quasi 26.800 imprese, impiegando circa 36.400 addetti. L’export del 2021, attestato su oltre 453 milioni, ha segnato una cresciuta del 7% rispetto al 2019. Nonostante la fase ancora durissima per l’economia globale, la Camera, in sinergia con Regione Marche, coglie e mette a frutto tutti i segnali positivi e le opportunità per crescere. Affronteremo molti temi a Cibus, perché l’alimentare tocca molte questioni: l’accoglienza, la salubrità, la salute, la tutela dell’originalità, la salvaguardia dell’ambiente. Il cibo non è solo cibo”.

A coordinare il confronto sarà Nicola Prudente (Tinto) conduttore RAI della trasmissione Decanter. L’intero evento sarà proposto in diretta sui principali canali social.

(11)

LEAVE YOUR COMMENT