Home Sport La Lube batte Monza 3-1 e vola al mondiale per club in Brasile

La Lube batte Monza 3-1 e vola al mondiale per club in Brasile

La Lube batte Monza 3-1 e vola al mondiale per club in Brasile
3
0

La Cucine Lube Civitanova allunga a ben dieci partite la propria striscia di imbattibilità in campionato, superando la Vero Volley Monza per 3-1 nella gara infrasettimanale valida per la 9ª giornata della SuperLega Credem Banca (25-16, 25-21, 18-25, 25-23), andata in scena all’Eurosuole Forum dinanzi a ben 4150 spettatori (incasso 37.804 Euro).

I campioni d’Italia e d’Europa, che sabato partiranno per il Brasile dove la prossima settimana saranno impegnati nel mondiale per Club, si confermano dunque sempre più leader solitari della classifica, con un vantaggio che va oltre i tre punti arrivati dalla partita in più giocata rispetto alle pretendenti.

La partita

De Giorgi ripropone il rientrante Juantorena nel sestetto iniziale, e l’italo-cubano ci mette solo qualche secondo ad infiammare i suoi tifosi, firmando i due contrattacchi di fila che valgono il 3-0 in avvio. E’ tutta in discesa nel parziale d’apertura la strada dei campioni d’Italia e d’Europa, superiori in tutti i fondamentali agli avversari (65% contro 54% in attacco, 3-0 nei muri, 1-0 negli ace), che nell’occasione non sono aiutati neppure dal loro attaccante di punta nonché ex di turno Bartosz Kurek (3 punti, 43% in attacco). Massimo vantaggio Lube sul 23-15, firmato da un muro vincente di Simon. Chiude Ghafour sul 25-16.

Più equilibrato il secondo set, almeno fino a quota 9: poi sono due muri consecutivi firmati rispettivamente da Leal (su Kurek) e Ghafour (su Dzavoronok) a scrivere il break in favore della Cucine Lube (11-9), che scapperà via (19-15) trascinata dal suo bomber caraibico naturalizzato brasiliano, autore di 7 punti con l’86% di efficacia sulle schiacciate. Finisce 25-21.

Nel terzo set la Vero Volley si trova a condurre per la prima volta nella gara. De Giorgi prova a sistemare le cose inserendo Rychlicki per Ghafour (sul 6-9), quindi anche Bieniek per Simon (sul 10-12). Ma nonostante permangano le difficoltà in attacco di Kurek (murato per due volte di fila, sino al 15-16) Monza resiste, appoggiandosi soprattutto sulla buona vena di Dzvoronok, fastidioso per i cucinieri sia in attacco che dai nove metri (10 punti col 67% in attacco, 1 ace e 1 muro). I brianzoli chiudono 25-18 a proprio favore, riaprendo di fato il match.

Torna Ghafour in posto 2 tra i biancorossi nel quarto parziale (resta invece il polacco Bieniek al centro), questo sì davvero equilibrato fino all’ultimo pallone. Che viene sbattuto a terra da Rychlicki, gettato nuovamente nella mischia sul 15-15. Yoandy Leal, autore di 15 punti (48% in attacco, 1 ace 3 3 muri), è l’Mvp votato dai giornalisti presenti alla partita.

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 10, Kovar, D’Hulst, Juantorena 13, Marchisio (L) n.e., Massari n.e., Leal 15, Ghafour 8, Rychlicki 2, Diamantini n.e., Simon 2, Bruno 7, Bienek 6, Balaso (L),. All.: De Giorgi.

VERO VOLLET MONZA: Kurek 8, Calligaro, Dzavoronok 26, Orduna 2, Federici (L), Louati 10, Goi, Galassi 10, Yosifov 3, Beretta, Capelli n.e., Sedlacek. All. Soli.

ARBITRI: Saltalippi – Frapiccini.

PARZIALI: 25-16 (25’), 25-21 (25’), 18-25 (28’), 25-23 (30’).

NOTE: Spettatori 4150, incasso 37804 Euro. Lube battute sbagliate 16, ace 3, muri vincenti 13, ricezione 43% (23% perfette), attacco 47%. Monza battute sbagliate 17, ace 2, muri vincenti 9, ricezione 46% (25% perfette), attacco 50%.

I commenti

Bruno: “Nel campionato italiano, se non metti tutta l’energia e la voglia di vincere, non ce la fai. Oggi siamo partiti molto concentrati e aggressivi ma sapevamo che dall’altra parte della rete c’era una squadra che gioca bene, con grandi talenti. Nel terzo abbiamo mollato un po’ mentalmente; lo stesso nel quarto il nervosismo ci ha costretti a giocare punto a punto. Saper soffrire è una cosa che si impara, siamo contenti dei tre punti ed è soprattutto importante la crescita della squadra, un’iniezione di fiducia in vista del Mondiale per Club”.

Osmany Juantorena: “Il rientro dall’infortunio? È stato complicato ma sono contento di essere tornato in campo. Monza è una squadra che gioca bene, ha tanti giocatori che possono fare la differenza. Siamo stati bravi a chiuderla nel quarto set, la squadra è in crescita. Ogni giocatore che entra dà una mano e questo è il valore aggiunto della nostra squadra. Decima vittoria consecutiva? Le vittorie fanno bene e ci danno la giusta carica per affrontare le partite del Mondiale per Club. Ultima gara in casa? Ci aspetta un dicembre di fuoco ma è giusto pensare ad una trasferta alla volta, fino alla fine”.

Beppe Cormio: “Le dieci vittorie servono al campionato, non al Mondiale per Club dove andremo a giocare con qualche problema fisico che ci preoccupa, specialmente per i dolori di schiena che hanno caratterizzato la prestazione qualche giocatore stasera. Per i 29 punti conquistati in SuperLega finora siamo assolutamente soddisfatti, naturalmente. Sapevamo di dover affrontare tutte queste competizioni in un periodo breve, la squadra è attrezzata per giocare quasi con un secondo sestetto: cerchiamo di recuperare al meglio tutti i giocatori, nonostante il lungo viaggio che ci attende verso il Brasile”.

(3)

LEAVE YOUR COMMENT