Home Sport Grande Lube in Gara 1 di Finale, Diatec Trentino ko 3-0

Grande Lube in Gara 1 di Finale, Diatec Trentino ko 3-0

Grande Lube in Gara 1 di Finale, Diatec Trentino ko 3-0
66
0

Gara 1 della finale scudetto è della Cucine Lube Civitanova. La squadra di Gianlorenzo Blengini batte la Diatec Trentino con un sonoro 3-0 (25-18, 25-20, 25-17), cominciando dunque nel migliore dei modi la sua quarta avventura nell’ultimo atto della corsa tricolore.

Un vero e proprio monologo quello fatto registrare in campo dai cucinieri, che nel contesto dell’ennesimo tutto esaurito stagionale confermano la propria imbattibilità in campionato all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (17 vittorie su 17 partite), guadagnandosi nel contempo la possibilità di presentarsi il prossimo week end col morale a mille all’importante appuntamento con la F4 di Champions League in programma al Pala Lottomatica di Roma (sabato alle 19.30 la semifinale con Perugia).

18121482_1632422530118411_2962638800949302241_o

La partita

I padroni di casa dominano letteralmente il parziale d’apertura, prendendo il largo sin dall’inizio grazie al gran lavoro a muro e in difesa, dove Kovar e Grebennikov strappano applausi a più riprese, ma soprattutto consentono all’ispiratissimo Christenson di affidare a Sokolov (chiuderà col 100% su 5 schiacciate) i primi contrattacchi della sfida. Il bulgaro risponde presente (7-3) così come Juantorena, che il palleggiatore americano, efficace anche col servizio e con le palle di seconda intenzione (suo l’ace dell’8-3, mette a terra anche la palla del 13-7), chiama in causa soprattutto per le palle più difficili. Il massimo vantaggio dei cucinieri si registra sul 19-11 siglato dal martello sloveno Cebulj, appena entrato proprio per il servizio. Dall’altra della rete parte Lorenzetti gioca invece le carte Mazzone e Nelli. Ma la Lube è una macchina troppo perfetta (65% contro 41% in attacco, 62% contro 53% in ricezione, 3-1 nei muri), e viaggia fino al 25-18 finale senza inceppi.

Regna invece l’equilibrio nel secondo set (resta in campo Nelli per Stokr e Mazzone per solé nella Diatec), almeno fino ai due muri consecutivi di Stankovic, prima su Urnaut (che è comunque il migliore dei suoi: 5 punti, 71% in attacco) e poi su Lanza, che spediscono la Cucine Lube avanti 11-8. Trento riduce immediatamente lo svantaggio (12-11), ma non riuscirà mai ad acciuffare la parità. Merito di un Juantorena spettacolare ed a tratti inarrestabile (5 punti), e anche del muro (altri 5 vincenti): prima Stankovic ferma Nelli per il 20-16, poi Candellaro blocca Lanza, 22-17. Finisce 25-20 e nel terzo parziale, come in quello d’apertura, torna a non esserci partita.

La squadra di Blengini trova infatti subito il break con la battuta di Christenson (ace del 6-3), su cui allunga fino all’8-3 grazie a un contrattacco di Juantorena cui segue un muro vincente di Stankovic. E’ già l’allungo decisivo per portarsi sull’1-0 nella serie, con un super Micah Christenson legittimamente eletto MVP.

L’appuntamento per Gara 2, a Trento, è al 4 maggio.

18121837_1632513440109320_5920495506517434860_o

 

Il tabellino

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 14, Candellaro 5, Pesaresi, Kaliberda n.e., Juantorena 11, Casadei n.e., Stankovic 7, Kovar 6, Christenson 6, Cester n.e., Grebennikov (L), Corvetta n.e., Cebulj 1. All. Blengini.

DIATEC TRENTINO: Nelli 6, Burgsthaler n.e., Antonov 1, Mazzone T. n.e., Blasi n.e., Chiappa n.e., Giannelli 4, Lanza 7, Solé 2, Van De Voorde 3, Colaci (L), Stokr 2, Urnaut 5, Mazzone D. 2. All. Lorenzetti.

ARBITRI: Sobrero (SV) – Cipolla (PA).

PARZIALI: 25-18 (22’), 25-20 (26’), 25-17 (23’).

NOTE: Spettatori 4138, incasso 50.415,00 Euro. Lube bs 21, ace 6, muri 11, ricezione 50% (25% prf), attacco 60%, errori 2. Diatec bs 21, ace 2, muri 3, ricezione 44% (31% prf), attacco 41%, errori 3.

WhatsAppImage2017-04-25at20.00.43

I commenti

Tsvetan Sokolov: “Buona la prima, una partita di alto livello con pochissimi errori da parte nostra, quasi una gara perfetta. Sappiamo però che Trento non molla mai, giovedì prossimo in trasferta credo che troveremo un avversario ben diverso. Stasera molto bene il cambio palla, mentre personalmente devo ancora migliorare in battuta, ma tutta la squadra sta giocando una pallavolo di alto livello. Ora stacchiamo dal campionato e torniamo al palazzetto per lavorare in vista della Final Four di Champions League, sabato infatti ci attende la semifinale nel derby italiano con Perugia”.

Micah Christenson: “Una partita fantastica da parte nostra, abbiamo giocato molto bene in tutte le fasi, dal servizio alla ricezione alla difesa: era fondamentale iniziare con il piede giusto. Siamo però consapevoli che a Trento la storia sarà diversa e servirà una Lube ancora più determinata. Con una linea di muro come la nostra, al servizio ho soltanto dovuto mettere la palla di là in attesa che arrivasse proprio il muro, un lavoro facile. Ora archiviamo momentaneamente la Finale Scudetto per pensare alla Champions League: da sabato scatta la Final Four di Roma”.

Gianlorenzo Blengini: “Siamo molto felici di questa risultato, volevamo iniziare bene e ci siamo riusciti con una vittoria e giocando sin dal via alla gare mettendo pressione ai nostri avversari, specialmente con tante difese. Il successo di oggi però è solo un set di una lunga partita, non dimentichiamo che in Gara 2 dovremo scendere in campo in un Pala Trento finora inviolato. Le partite di questa fase della stagione sono tra squadre di altissimo livello, dunque importante è non farsi condizionare dal risultato positivo o negativo della partita precedente: l’importante è continuare a giocare così, a partire dal prossimo impegno in Champions League di sabato”.

(66)

LEAVE YOUR COMMENT