Home Sport Gas Sales Piacenza-Lube 0-3, netta vittoria per chiudere l’anno

Gas Sales Piacenza-Lube 0-3, netta vittoria per chiudere l’anno

Gas Sales Piacenza-Lube 0-3, netta vittoria per chiudere l’anno
35
0

La Lube Civitanova chiude il 2019 con la tredicesima vittoria consecutiva in SuperLega. Sul campo della Gas Sales Piacenza dell’ex Stankovic, un 3-0 senza discussioni. In classifica raggiunta quota 38 su 39 punti finora a disposizione.

Netto il dominio biancorosso in ogni fondamentale: 8 muri e 4 ace (3 di Diamantini), percentuale di attacco di squadra al 60% e tantissime difese concretizzate in contrattacco spianano la strada a Juantorena (top scorer con 12 punti) e compagni. Ora il campionato si prende una pausa per via dei tornei di qualificazione alle Olimpiadi: prossimo appuntamento il 16 gennaio all’Eurosuole Forum contro Milano.

La partita

Coach De Giorgi cambia al centro schierando la coppia Simon-Diamantini, confermati come a Trento Bruno-Rychlicki, Juantorena-Leal, Balaso libero. Gardini schiera Cavanna-Nelli, Stankovic-Krsmanovic, Kooy-Berger, Scanferla libero.

Primi break Cucine Lube Civitanova sull’attacco out di Kooy e il fallo in palleggio di Cavanna (6-9), Diamantini mura Krsmanovic ed è +4 (6-10). I cucinieri spingono fino al +6 con Rychlicki protagonista, Leal però non trova il campo (11-14): sale in cattedra Simon con i suoi primi tempi e l’ace del 13-18, Juantorena mette giù il 13-19. Gardini inserisce Botto per Berger ma i campioni d’Italia amministrano l’ampio vantaggio e chiudono 20-25. Simon 4 punti e 67% in attacco.

Torna Berger in campo per Piacenza, la Cucine Lube Civitanova continua a macinare punti in contrattacco (Bruno gran primo tempo dietro per Diamantini, 3-6), Leal diventa protagonista (6 punti nel set con l’86% in attacco) con un gran colpo sulla riga e un muro su Kooy (4-11): Gardini butta nella mischia Botto stavolta per l’italo-olandese e Yudin per Berger. I cucinieri continuano a dominare in campo: Juantorena si esalta in contrattacco (7-16), Rychlicki, Diamantini e ancora l’italo-cubano firmano addirittura il +12 (8-20). Nelli ci prova con due ace (11-20), unico strappo di Piacenza in un set chiuso 25 da un’invenzione di Bruno per Simon.

Sulla falsa riga il terzo set: la Cucine Lube Civitanova parte determinata a chiudere subito i conti: Simon è invalicabile sotto rete, Nelli sbaglia ed è subito 2-7 con il contrattacco di Rychlicki lasciato senza muro da Bruno. Diamantini trova due ace consecutivi (6-13), c’è spazio per Massari per Leal, l’errore di Nelli spegne definitivamente le speranze di rimonta di Piacenza (11-19): terzo ace personale di Diamantini nel set (12-21), muro di Massari e il set si chiude 13-25.

Il tabellino

GAS SALES PIACENZA: Copelli n.e., Scanferla (l), Fei n.e., Cavanna 2, Yudin, Stankovic 8, Kooy 4, Botto 3, Berger 3, Tondo n.e., Fanuli (l) n.e., Pistolesi n.e., Nelli 10, Krsmanovic 3. All. Gardini.

CUCINE LUBECIVITANOVA: Anzani n.e., Kovar n.e., D’Hulst n.e., Marchisio (l) n.e., Juantorena 12, Massari 3, Leal 8, Rychlicki 10, Diamantini 9, Simon 10, Bruninho 1, Bieniek n.e., Balaso (l). All. De Giorgi.

ARBITRI: Sobrero (Sv); Goitre (To).

PARZIALI: 20-25 (29′); 15-25 (25′); 13-25 (21′).

NOTE: spettatori 3500 circa, incasso non comunicato. Piacenza: 13 battute sbagliate, 2 aces, 4 muri vincenti, 40% in ricezione (18% perfette); 36% in attacco. Lube: 11 b.s., 4 aces, 8 m.v., 41% in ricezione (22% perfette); 59% in attacco. Votato miglior giocatore: Juantorena.

I commenti

Enrico Diamantini: “Un 2019 spettacolare chiuso con 13 vittorie di fila in campionato, credo che sia un ottimo risultato. Ora abbiamo una lunga sosta ed era importante portare a casa tre punti per allungare il filotto di vittorie e proseguire il nostro cammino. Non era semplice vincere a Piacenza, nel primo set siamo stati un po’ altalenanti poi ci siamo sciolti, l’importante era entrare bene in campo e penso che ci siamo riusciti. Un pensiero per il 2020? Continuare così”.

Robertlandy Simon: “Abbiamo chiuso l’anno alla grande, con una bella partita, stiamo giocando molto bene, bisogna ammetterlo. Ora ci godiamo un po’ di meritato riposo e pensiamo già a ricominciare bene il 2020, con serenità, lavorando e continuando a vincere. Ora, però, devo pensare alla qualificazione olimpica con la maglia di Cuba, speriamo di centrare l’obiettivo”.

Jacopo Massari: “Chiudiamo un anno stellare, siamo molto felici. Oggi siamo partiti forte contro una squadra valida a cui non abbiamo dato la possibilità di prendere il ritmo. Siamo un bel gruppo, unito, non molliamo mai e le azioni lunghe stasera sono state tutte dalla parte nostra: un fattore che ha fatto la differenza. Un pensiero per il 2020? Pareggiare il 2019 almeno!”.

(35)

LEAVE YOUR COMMENT