Home Spettacolo Civitanova Marche, a Unicam 4mila euro dallo spettacolo degli ex studenti

Civitanova Marche, a Unicam 4mila euro dallo spettacolo degli ex studenti

Civitanova Marche, a Unicam 4mila euro dallo spettacolo degli ex studenti
75
0

Successo per lo spettacolo “Il futuro non crolla”, organizzato dagli ex studenti dell’Università di Camerino per raccogliere i fondi in favore dell’ateneo camerte, messo a dura prova dagli eventi sismici degli ultimi mesi. Gremito il Teatro Rossini per la serata, che ha collezionato un incasso di poco superiore ai 4.000 euro.

Gli sforzi degli organizzatori sono stati pienamente ripagati dalla folta partecipazione di pubblico, che ha permesso di raccogliere una cifra significativa, che verrà consegnata domani al sindaco di Civitanova Marche e da lui al rettore di Unicam Flavio Corradini.
“Abbiamo iniziato a pianificare questo evento da novembre e siamo molto soddisfatti del risultato –
  commenta Nadia Massetti, una degli organizzatori insieme a Francesco Tittini e Arianna Apolloni – Un ringraziamento va a tutti gli artisti che si sono esibiti gratuitamente ed hanno dato vita ad una piacevolissima serata. Grazie al comune di Civitanova Marche per il sostegno e agli sponsors che hanno offerto un contributo alla serata: Farmacie Mercuri e Parisani, Laboratorio erboristico Di Leo, Rinaldelli Immobiliare, Ica, Marco Massetti, Gruppo costruzioni Sabbatini”.

IMG-20170125-WA0012

Ad esibirsi sul palco del Rossini, presentati da Wais Ripa, si sono alternati diversi performers, passando dalla musica alla danza, dal mimo alla recitazione. Hanno partecipato i Talk Radio, i Just Music, Asia Ghergo, Catia Massetti e Marco Emili, Franco Nardi, Doralia Tomassetti e Giulia Mancini, Le Miss Fever, i Sub-Limen, l’Asd Ginnastica artistica Civitanova, Lasura Francia e Oscar Benavidez con i ballerini del Centro studi Tango Ideal, Lucia Girotti che ha declamato testi di Clara Grassi Marinelli.
Anche il primo cittadino civitanovese è intervenuto per un saluto: “Un bellissimo evento, un momento di solidarietà e sensibilità, un segnale della voglia di rialzarsi dal dramma del terremoto e di rinsaldare il senso di comunità – le parole di Corvatta – Complimenti agli organizzatori, che hanno dimostrato il loro forte attaccamento all’Università che li ha formati, e a tutti gli artisti intervenuti. Camerino è anche la nostra università, con l’ateneo abbiamo attivato una partnership forte e siamo al loro fianco”.

(75)

LEAVE YOUR COMMENT